Il rinnovo delle iscrizioni all’Anno Accademico 2016/2017 è possibile dal 1° giugno al 30 settembre 2016, e dal 1° ottobre al 24 ottobre 2016 con l’aggiunta del pagamento della mora.

Il Rinnovo dell’iscrizione è la procedura prevista per quegli studenti che debbano rinnovare la propria iscrizione allo stesso ciclo di studi nella stessa Facoltà/Istituto[1].

Attenzione: le modalità indicate di seguito non valgono per quegli studenti che possono presentare richiesta di prolungamento dell’A.A. 2015-2016 per il periodo ottobre-febbraio, e che dovranno seguire le indicazioni già presenti sul sito e in bacheca.


  • STUDENTI REGOLARMENTE ISCRITTI ALL’ANNO ACCADEMICO 2015/2016:

 

  1. Rinnovo dell’iscrizione on-line: rinnovare l’iscrizione direttamente accedendo alla funzione “iscrizione” contenuta nel menu “didattica” sulla propria homepage.
  2. Generazione Bollettino M.Av.: conclusa la procedura informatica, il sistema fornirà l’importo relativo alle tasse accademiche dovute[2]. Gli studenti dovranno andare nuovamente sulla propria homepage nel menu “didattica” e selezionare la funzione “generazione bollettino M.Av.[3] di iscrizione”. Il sistema creerà un file pdf del M.Av. che potrà essere stampato direttamente o salvato in locale per stamparlo successivamente. (scarica istruzioni)
  3. Pagamento delle tasse: con la stampa del bollettino M.Av (scarica istruzioni). potranno effettuare il pagamento seguendo le modalità indicate su questo sito alla sezione Economato, oppure pubblicate nella bacheca vicino all’Economato stesso. Si ricorda agli studenti che è obbligatorio conservare la ricevuta del pagamento avvenuto e mostrarla all’Università qualora venga richiesto. Nel caso in cui lo studente non sia in grado di mostrare una documentazione cartacea valida su richiesta sarà tenuto a rieffettuare il pagamento stesso. Attenzione: non sono più accettati pagamenti delle tasse accademiche con bonifico bancario.

  • STUDENTI ISCRITTI SINO ALL’ANNO ACCADEMICO 2014/2015

Gli studenti iscritti sino all’anno accademico 2014/2015, che non abbiano esaurito gli anni di “fuori corso” relativi al proprio ciclo di studi, potranno rinnovare l’iscrizione presso la Segreteria Accademica.

  • STUDENTI CHE NON SONO STATI ISCRITTI PER PIù DI UN ANNO:
  1. Versamento della tassa di ricognizione accademica: versare la tassa di Euro 90,00 presso lo sportello della Banca Popolare di Sondrio Ag. 24, specificando sul modulo di versamento la causale “Ricognizione Accademica”.
  2. Richiesta di ricognizione accademica: riempire il modulo di richiesta di ricognizione accademica disponibile sia presso la Segreteria Accademica sia presso la Segreteria del Decano/Preside della Facoltà/Istituto di appartenenza.
  3. Consegna Domanda ricognizione in Segreteria Accademica: consegnare tale modulo alla Segreteria del Decano/Preside della Facoltà/Istituto di appartenenza che provvederà a contattare lo studente a tempo debito.
  4. Generazione Bollettino M.Av.: una volta ottenuta l’approvazione del Decano/Preside per l’iscrizione, presentarsi in Segreteria Accademica per il calcolo delle tasse e la stampa del bollettino M.Av. e il completamento dell’iscrizione (scarica istruzioni).
  5. Pagamento delle tasse: con la stampa del bollettino M.Av. effettuare il pagamento seguendo le modalità indicate questo sito alla sezione Economato (link) oppure pubblicate nella bacheca vicino all’Economato stesso. Si ricorda agli studenti che è obbligatorio conservare la ricevuta del pagamento avvenuto e mostrarla all’Università qualora venga richiesto. Nel caso in cui lo studente non sia in grado di mostrare una documentazione cartacea valida su richiesta sarà tenuto a rieffettuare il pagamento stesso.  Attenzione: non sono più accettati pagamenti delle tasse accademiche con bonifico bancario.
  6. Richiesta di Agevolazioni per diritto allo studio (link): gli studenti che a titolo personale (cioè non appartenenti a collegi/seminari o istituzioni simili che sono tenuti a presentare domanda collettiva della riduzione delle tasse) intendano chiedere la riduzione individuale delle tasse (o intendano fare domanda di lavoro universitario) dovranno scaricare la modulistica da questo sito web (link) e seguire le modalità ivi indicate. Sono inoltre tenuti ad effettuare il pagamento anticipato del 50 % dell’importo delle tasse accademiche che dovrà essere integrato, una volta uscite le graduatorie, per la quota spettante. Tali studenti dovranno seguire la procedura indicata al punto 1.a) e flaggare la dicitura “riduzione individuale” (o “lavoro universitario”). Il sistema genererà automaticamente una rateizzazione delle tasse in due rate di pari importo, la prima delle quali andrà pagata prima della consegna della domanda di riduzione stessa alla Segreteria Accademica. Per la generazione del bollettino M.Av. e il pagamento dello stesso seguire quanto indicato al punto 1.b) e seguenti.

Non possono fare richiesta di riduzione delle tasse studenti che intendano iscriversi come “ospiti”, come studenti “in attesa del grado” (link alla pagina riguardante studenti in attesa di grado) , “ripetenti” o studenti “fuori corso”.

Gli studenti che fanno domanda di riduzione collettiva (“riduzione collegio”) dovranno seguire la procedura indicata al punto 1.a) e flaggare la “richiesta di riduzione collegio”. A questo punto il sistema non permetterà la generazione del bollettino M.Av. direttamente allo studente, in quanto non è previsto nessun pagamento anticipato delle tasse, ma sarà direttamente l’Università ad inoltrare via posta al Responsabile del Collegio un bollettino cumulativo per tutti gli studenti, al momento in cui si saranno concluse le pratiche di riduzione (generalmente entro la fine del mese di novembre). Entro il 30 settembre un delegato del Collegio dovrà consegnare  in Economato il modulo  per la domanda di “riduzione collegio” con la lista di tutti gli studenti per i quali viene richiesta la riduzione firmata dal Responsabile del Collegio.

Per coloro che usufruiscono di una borsa/assegno di studio concesso o dall’Università o dalla Fondazione Civitas Lateranensis è necessario presentare in Economato copia della lettera di concessione a firma del Rettore Magnifico e la stampa della pagina di conferma dell’avvenuta iscrizione on-line.

Nota bene: la ricezione della richiesta di riduzione da parte dell’Università non comporta in alcun modo la concessione della stessa. Questa verrà comunicata a tempo debito, dopo la decisione delle Autorità Accademiche competenti.

[1]     Gli studenti che intendano cambiare Facoltà/Istituto o iscriversi ad un ciclo di studi diverso rispetto a quello dell’Anno Accademico precedente, sono tenuti a seguire le procedure contenute nell’avviso “Procedura per l’Immatricolazione/Iscrizione a Ciclo Successivo”.

[2]     Qualora il sistema dovesse indicare un importo errato l’Università si riserva il diritto di richiedere allo studente l’integrazione della somma eventualmente mancante o di rimborsare la somma eventualmente eccedente.

[3]     Il M.Av. (Pagamento Mediante Avviso) è un bollettino il cui pagamento segue una procedura bancaria italiana standard. Il bollettino contiene: un codice identificativo di  17 cifre, i dati identificativi dell’utente che deve pagare, l’importo da versare, la causale del pagamento e la scadenza entro la quale deve essere pagato il bollettino (scarica istruzioni su pagamento M.Av.).